Planeta A

Il miglior antivirale: la natura. E se non possiamo uscire, la facciamo crescere a casa. Sfida sostenibile di marzo.

Con tutto il casino dell’emergenza sanitaria e del confinamento a casa, è passato il mese di marzo e non sono riuscita a scrivere. Non ho avuto il tempo, né l’energia o la testa di scrivere idee o sfide particolari. Ora, con le idee un po ‘più messe in atto, vorrei provare a pubblicare diversi post per condividere alcune attività che stiamo facendo a casa, che si possono fare da soli o in famiglia, senza uscire di casa e con il materiale che avete o che si può trovare in un supermercato, e che vi può aiutare a passare meglio questo periodo portando anche qualcosa di positivo nella vostra vita. Il primo è come portarvi un po ‘di natura a casa (dal momento che non possiamo uscire).

Perché la natura è salute!

Qui nel nord dell’Italia, dove vivo, scuole, teatri, cinema, sono chiusi da Carnevale… e siamo confinati a casa già da un mese. In questo tempo, la nostra mente ha attraversato molte fasi: angoscia e disagio, speranza, rassegnazione… Abbiamo dovuto riorganizzare i nostri orari, le routine e le attività, e addirittura l’impostazione dei mobili a casa! Combinare il lavoro a casa con i bambini (per cercare di tenerli con la mente sveglia), avere la casa decente, mantenere l’armonia di tutti, fare la spesa e cucinare ogni pasto, ecc, è una vera sfida mentale, spirituale e una sorta di esperimento sociale pazzesco. In questo tempo, mi sono resa conto che le cose che ho messo in pratica da quando ho iniziato questo blog (autoproduzione, ritorno all’essenziale, minimizzazione, ripensare le esigenze), mi sono adesso più utile che mai e mi danno anche un sacco di soddisfazione e serenità e mi aiutano a tenere il passo con il ritmo di questa quarantena bizzarra. Ma siamo già saturi del tema coronavirus, quindi andiamo al punto del post.

Piante, semi, fiori, lasciate crescere la vita!

La natura porta salute e benessere. Avvicinarsi alla natura riduce lo stress. Ci sono molti studi che lo dimostrano. Vi lascio il link a questo studio specifico, chemostra come la vicinanza degli spazi verdi è vantaggiosa per prevenire le malattie con una maggiore incidenza nella nostra società e che sono associate alla morte prematura. Si tratta di uno studio che valuta 140 studi precedenti che hanno coinvolto 290 milioni di persone provenienti da 20 paesi. Inoltre molte piante hanno proprietà che possono aiutarci in questi tempi a mantenere forte il sistema immunitario, soprattutto frutta e verdura ricca di vitamina c e d.

E voi mi direte, ma che cattiva! proprio adesso che non possiamo uscire di casa?? che non vedo l’ora di fare una passeggiata o una gita… Ma proprio perché siamo rinchiusi in casa, e non possiamo andare al parco, in giardino, al bosco, è così importante avvicinarsi la natura e dedicare del tempo alle piante. Quindi, il mio consiglio:

SEMINATE, PRENDETENE CURA, RACCOGLIETE I FRUTTI

La natura può anche essere trovata su piccola scala, su un balcone o in una pentola.

Cosa serve?

hai solo bisogno di alcuni semi, un po ‘di terricio (in alcuni casi nemmeno quello), acqua e un contenitore.

Dove troviamo il materiale adesso?

Semi e piante: In molti supermercati vendono semi e piante, e se no, probabilmente ne avete tanti a casa e non vi siete accorti. Mangiate semi di girasole o di zucca, semi di lino o cumino o altre spezie? Arance, limoni, avocado? nel cibo che abbiamo a casa possiamo trovare un sacco di semi che si possono piantare.

Vasi: Se non si dispone di vasi, è possibile utilizzare materiale di ricupero, come il cartone delle uova o i gusci delle uova (per iniziare, ancora meglio!). Si possono utilizzare anche i baratoli dei yogurt o delle salse (in qualsiasi materiale), così riducete anche la spazzatura!

Terriccio: Per la terra sono sicuro che hai un po ‘di pentola con il suolo di una piccola pianta che è sparita. Anche in questo post ha spiegato come fare il compost a casa o come approfittare della spazzatura organica per le piante.

Come si fa?

Basta mettere i semi in un po ‘di terra (a mezzo pollice di profondità, e innaffiarli un po ‘ogni giorno. Tra pochi giorni, vedrete i germogli. Quando la pianta sia abbastanza grande (almeno 5 cm), trasferitela in un vaso o contenitore più grande. Molti dei germogli possono essere mangiati e forniscono molte proprietà nutrizionali (erba medica, basilico, ravanello…). Se invece continui a prenderti cura di loro in poche settimane puoi avere belle spezie, verdure, fiori…

Ai bambini piace tantissimo aiutare a seminare, annaffiare possono aiutare dal anno e mezzo.

Puoi anche riutilizzare dei resti di molte verdure per farli crescere. Ecco un video su come farlo:

E qui condivido anche i passi per piantare un osso di avocado:

Come piantare un osso di avocado.

E ‘molto facile, viene messo in acqua con 3 bacchette inchiodate per mantenere metà dell’osso fuori dall’acqua e in pochi giorni, vedrete la radice sotto e il gambo sopra (assicuratevi di posizionarlo nella posizione corretta, rivolto verso l’alto). Quando sarà grande, trapiantatela.

Vantaggi di seminare e di avere piante a casa:

  1. Forniscono ossigeno, puliscono l’aria.
  2. I suoi frutti, radici, foglie possono essere una parte importante della vostra dieta (fornire con la salute e aiutare a risparmiare).
  3. Molti hanno proprietà benefiche per il corpo con cui si possono fare un sacco di cose a casa, come infusi, balsami, bagni caldi o anche sciroppi (mai sostituire farmaci e sempre con grande cura!).
  4. Per i bambini, la natura è un campo di gioco infinito, una magnifica lezione continuata, ed è proprio una medicina!
  5. Danno colore alla vita!
  6. Aromatizzano la casa.
  7. Attraggono e spaventano gli insetti. Alcuni aromi, come il basilico o la lavanda, spaventano le zanzare. Altri fiori e piante (come verbena, echinacea o alcea) attirano farfalle o api che aiutano a impollinare verdure e fiori.

Per il momento noi abbiamo piantato basilico, pomodori, cetrioli, lattuga, avocado, raffano, barbabietole, aglio… Tutto questo all’interno della casa. Quindi spero di mostrarvi un piccolo frutteto (e insalate!) in poche settimane.

Spero che ti sia piaciuto, nella prossima voce voglio condividere i passi per fare sapone a casa e altre risorse per questi giorni di confinamento. Un abbraccio molto forte e molto incoraggiamento a tutti. #todosaldrábien #andràtuttobene

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *