Planeta A

Balsamo di calendula, ricetta super facile con solo 3 ingredienti!

Da quando ho iniziato a cercare, studiare e sperimentare nel mondo dell’autoproduzione, sulla riduzione dei rifiuti e sui prodotti naturali privi di sostanze tossiche, ho scoperto un mondo infinito di possibilità per creare prodotti in casa su misura, naturali e con delle proprietà meravigliose.

Una delle mie ricette preferite (che avevo imparato a fare anni fa e ora sono riuscita a recuperare) è questo unguento o balsamo di calendula.

La calendula è un “fiore di gioiello”, con innumerevoli proprietà per la pelle e il corpo, adatto a tutte le persone di tutte le età, con un aroma super gradevole. Io lo adoro e ultimamente ce l’ho sempre a casa. Lo uso per tutto! Ed è anche facile da coltivare!

L’unguento di calendula mi piace tanto perché è super versatile, può essere utilizzato come balsamo per labbra idratante, come unguento per alleviare il dolore di colpi, abrasioni, irritazioni, bruciature… può essere utilizzato per tutti i tipi di pelle, anche per le più delicate, per pelle atopica, e addirittura per i bambini.

Quali proprietà ha questo balsamo per la pelle?:

  • È idratante
  • È antinfiammatorio.
  • Ha un effetto calmante sulla pelle.
  • Ha un alto contenuto di carotenoidi, gli antiossidanti che aiutano il nostro corpo nella produzione di vitamina A, molto importante per la salute della nostra pelle.
  • È antisettico (cioè antimicrobico e previene le infezioni).
  • È rilassante

LA RICETTA

La ricetta è molto semplice, sono avete bisogno di 3 ingredienti:

Ingredienti:

  1. Una tazza (media) di olio di cocco o burro di karitè. Il burro di karitè è molto nutriente ed è valido per tutti i tipi di pelle, anche se quello puro non raffinato ha un odore piuttosto forte. In inverno l’olio di cocco rimane solido senza problemi. In estate, forse è meglio farlo con karitè o anche burro di cacao (che però può essere un po’ irritante in caso di pelle molto sensibile con con allergie particolari come la allergia al nichel). Il karitè si trova facilmente nei negozi biologici, erboristerie o profumerie eanche in alcuni supermercati, .
  2. 7 grammi di cera d’api, meglio se è biologica (si può anche fare con cera vegetale carnauba se non si desidera utilizzare prodotti animali, ma si dovranno adattare le misure, di solito viene utilizzata la metà della quantità rispetto alla cera d’api). La cera d’api può essere acquistata direttamente dall’apicoltore o in piccoli negozi locali dove vendono anche il miele. Si trova anche in alcune erboristerie o negozi di cosmetici specializzati.
  3. Fiori di Calendula. Li vendono in erboristerie. Per questa ricetta avrete bisogno di circa 10-12 grammi (1 o due cucchiai).

Come si fa?

L’ideale è utilizzare un oleato di calendula, cioè macerare i fiori di calendula in olio per 20-30 giorni. I migliori oli per farlo in questo caso sono cocco o mandorle dolci. Se lo fai in olio di mandorle, aggiungi una percentuale dio oleato alla formula.

Basta riscaldare tutti gli ingredienti al bagnomaria, in modo che non superino i 40 gradi. Una volta che sono tutti ben mescolati, si versa in un baratolo, meglio se di vetro, pre-sterilizzato e ben asciutto (questo è essenziale per evitare batterie e muffa), e questo è tutto! È così facile.

Spero vi sia piaciuta questa semplicissima ricetta. Potete lasciare i vostri commenti qui sotto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *